Privacy Policy COME ACQUISIRE LA TUA TRANQUILLITA’ INTERIORE / attraverso i principi delle arti marziali e della meditazione – Kung Fu Cagliari

COME ACQUISIRE LA TUA TRANQUILLITA’ INTERIORE / attraverso i principi delle arti marziali e della meditazione

Ciao in questo articolo ti fornisco dei consigli pratici e dei concetti per allenarti ad acquisire con consapevolezza la tranquillità interiore del guerriero nella vita.

Il primo passo verso la tranquillità è il seguire e applicare in maniera sistematica questi consigli semplici e alla portata di tutti:

Se applichi questi suggerimenti dedicandoti a te stesso anche solo venti minuti al giorno, ma in maniera sistematica, crei nuove abitudini, impari a vivere il qui ed ora, e diventi consapevole della fugacità del vivere quotidiano, dei ritmi frenetici imposti dalla società, ed essi non potranno più governare la tua vita, perché impari a governare il tuo tempo e la tua interiorità in maniera consapevole, impari a direzionare il flusso della corrente e mettere le vele al vento.

In successivi articoli, ogni consiglio qui descritto, verrà poi analizzato in maniera più approfondita, ma già da questi primi suggerimenti generici ma molto efficaci se applicati costantemente, riuscirai ad attivare in maniera spontanea il tuo centro di gravità.

Alcune precisazioni “Il Mondo della Mente”.

La nostra mente è come un paesaggio con vari ambienti varie sfumature di colore, un paesaggio che può cambiare a seconda di dove si guarda. A seconda dei pensieri che coltiviamo è come se disegnassimo diversi paesaggi della nostra mente. Focalizzando il pensiero nella direzione che vogliamo, connaturata al nostro volere più profondo, scaturisce il potere di cambiare la nostra realtà e il nostro stato interiore. Quindi cerca di costruirti un linguaggio interiore allineato con il tuo profondo interiore, favorevole ai tuoi obiettivi. La mente conduce l’energia dove la dirigi essa poi si trasforma in azione che ti porta a realizzare i tuoi obiettivi.

1. Un passo importante per rinforzare il tuo centro di gravità e la tua tranquillità è coltivare il tuo spazio interiore anche solo per qualche decina di minuti al giorno.

Fermandoti qualche momento della giornata e rallentando la frenesia, impari il principio della lentezza dell’importanza che ha nei fenomeni naturali e della sua forza di allontanarti dalla fugacità dei ritmi quotidiani, apprendi la consapevolezza e ti rigeneri da un punto di vista energetico. Rallentando quindi il tempo e per un istante e dedicandoti a te stesso riscopri che la lentezza è un principio naturale fondamentale, ritrovi la tua andatura naturale e armonica.

Trova uno spazio per te stesso in un momento della giornata, respira e goditi l’ambiente circostante.

2.Confida sempre in te stesso, scrutati e con sincerità fai quello che senti e che sai che è meglio per te.

Confidando in te stesso riscopri che ciò che sei e sarai, ti allinei con il tuo centro amplifichi le tue possibilità per ottenere ciò che vuoi.

3.Impara a dire di no quando ritieni sia necessario.

Sapere dire di no alle cose che non ci piacciono, di cui non siamo convinti e che ci fanno perdere tempo è uno dei primi passi verso la tranquillità, iniziamo a scrollarci di dosso un sovraccarico di pensieri di emozioni negative e iniziamo a comprendere l’importanza di seguire noi stessi e non gli altri.  Sembra una cosa da poco ma è uno dei passi più importanti.

4.Domina la fretta, cerca per quanto ti è possibile di non agire con fretta.

Per esempio si può imparare a dominare la fretta attraverso la lentezza e la pazienza, la concentrazione nel fare le cose quotidiane.

Gli antichi alchimisti dicevano: “nella tua pazienza c’è la tua anima. La precipitazione viene dal demonio.” L’importanza della pazienza il saper assaporare come ogni cosa abbia la sua stagione sono atteggiamenti estranei al nostro tempo che impone ritmi frenetici, impulsività e fretta.

Nella gestione della tua giornata allenati a creare delle priorità per fare prima le cose più importanti, fatti una scaletta di ciò che devi fare dai priorità alle cose più importanti e utili per poi fare le cose alle quali dai uno spazio marginale.

5.Allena la capacità di rallentare il tempo, per esempio addestrando la tua mente in alcuni momenti della giornata a focalizzarsi in poche cose.

Una riflessione sul “Rallentare il tempo”: il tempo è qualcosa di relativo, in realtà la nostra percezione del tempo cambia in base a come siamo e come ci sentiamo. Concentrando la mente e imparando a farlo si può rallentare il tempo. Possiamo iniziare a concentrare ed allenare il nostro stato di attenzione su piccole cose. Attuare piccoli progetti giornalieri e durante quel momento focalizzare la mente su quel qualcosa. Fornisco anche un piccolo esercizio per imparare a farlo di conseguenza ci possiamo abituare ad estendere questo metodo a tutte le cose che facciamo.

Ecco di seguito l’esercizio.

Il concetto di focalizzazione del pensiero.  Allena la tua mente e il tuo pensiero anche cinque minuti al giorno a concentrarsi su una sola cosa. Siediti e osserva un oggetto con lo sguardo fermo e comincia per cinque minuti a osservarne tutte le caratteristiche possibili. Dopo che saranno passati i cinque minuti respira profondamente rilassati. noterai che la tua energia è aumentata e il tuo senso di concentrazione lucidità e calma mentale sono aumentati. Se vuoi puoi appuntare anche tutte le caratteristiche osservate.

6.Stimoli esterni, siamo continuamente sollecitati da stimoli esterni:

In funzione dei continui stimoli esterni allenati ad agire e a non reagire ad essi. Prima di agire o reagire a uno stimolo esterno e compiere un’azione cerca di frenarti e pensare se la tua azione o la tua risposta è la migliore soluzione per te.

7.Si però anche fluido come l’acqua e impara anche ad adattarti alle circostanze, mantenendo il tuo centro, non essere troppo rigido.

8.Guarda in faccia i tuoi fantasmi/affronta quello che ti assilla e non rimandare/emozioni situazioni scomode poi agisci per superare i tuoi limiti.

9.Pratica la meditazione.

Siediti comodo in un posto tranquillo per dieci minuti, dove nessuno ti può disturbare, chiudi gli occhi respira profondamente, ascolta il suono del respiro e fai scorrere i pensieri.

Pratica la respirazione che va verso il basso, respira profondamente facendo scendere il respiro verso il basso,

immagina che i cattivi pensieri gli butti fuori attraverso l’espirazione, tecnica molto potente. Ti aiuta a mantenere la calma e a controllare le emozioni.

Un consiglio per meditare meglio, che è già una forma di meditazione:

Cerca di vivere nell’ordine / dedicati ad esempio a mettere in ordine la casa una volta alla settimana godendo con lentezza di quel momento.

Al prossimo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi saperne di più?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: